35km e i gretini applaudono

Il Comune di Milano annncia nuove piste ciclalbili: ben 35 km e i gretini applaudono.

Chi sono i gretini? In primis i giornali italiani, su cui è meglio stendere un velo pietoso; e poi The Guardian, The Independent e The Irish Times, con tre articoli-fotocopia che sembrano dei comunicati stampa del Comune. La giovane Giovanna D’Arco svedese ritwitta. Ma anche Greta, com’è possibile? Te lo spiego io: è in gamba, ma ha 17 anni.

Ambitious plan

E allora andiamolo a vedere, questo ambitious plan di ben 35 km di piste ciclabili.

Cosa ha scatenato l’entusiasmo? Una sola immagine, quella di destra, costruita in un minuto al computer e del tutto simile ai rendering del sindaco precedente, l’ex comunista Pisapia, quello che diceva “Milano sarà bellissima” e che ha chiuso il suo mandato facendo costruire scivoli perché le auto potessero parcheggiare meglio sui marciapiedi.

Una sola immagine e uno striminzito paragrafo in 17 pagine di nulla:

Programma Strade Aperte e ciclabilità diffusa
Realizzare una rete di percorsi pedonali e ciclabili in sola segnaletica, con costi e tempi di realizzazione ridotti, partendo da alcuni assi portanti della rete quali ad esempio l’itinerario San Babila – B.Aires – V.le Monza – Sesto Marelli.

Quindi… si parte?

Ormai ci siamo, fra una settimana si riapre. Le cose vanno fatte subito. Bogotà e Berlino, per citare due delle prime città a muoversi, le piste temporanee le hanno già fatte.

E a Milano? No, beh, a dirla tutta i 35 km che fanno felici i gretini in effetti sono 23 km, e gli altri non si sa. Quindi, 23 km subito? No, non proprio, 23 km prima dell’estate.

In compenso, e visto che siamo molto preoccupati di come potrebbe riversarsi un milione di auto aggiuntive in città, cosa facciamo? Sospendiamo Area B e Area C. Subito.

2 Responses

  1. Massimo 13 May, 2020 / 09:15

    Non riesco a trovare dove avevo letto che i primi 22 km sarebbero stati pronti “prima dell’estate”, ma il 30 aprile la cosa viene ribadita su Repubblica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *