Dopo i social media

Con Facebook che butta nel cesso 1 miliardo di dollari al mese in quella cagata del metaverso e Twitter in mano a Musk, forse sarebbe il caso di chiedersi, finalmente, cosa ci sarà non dopo Facebook e Instagram e Twitter, ma al posto di sta monnezza.

Idealmente nulla, anche se mi rendo conto di essere un inguaribile ottimista.

7 Responses

  1. Daniele 15 November, 2022 / 08:33

    Il rebound dei feed reader è dietro l”angolo? 😂

  2. camu 15 November, 2022 / 14:16

    Ma infatti sto vedendo risorgere vari blog i cui tenutari si erano spostati sui social. Segno che si siano stufati e stiano tornando sui loro passi?

      • camu 15 November, 2022 / 19:37

        Mah, non è certo un’inondazione. Ma tra i recenti alti e bassi di Twitter, ed i giovani che si spostano su Tiktok e soci, i due colossi che hai citato secondo me non hanno più il fascino di un tempo, e la gente lentamente riscopre il piacere di uno spazietto curato in cui non sono travolti dal fiume chiassoso dei social. Una specie di kilometro zero dei social, dove si riscopre la genuinità di un blog fatto in casa :) Mi sembra di essere una di quelle pubblicità della Valfrutta…

    • RCCS 24 November, 2022 / 15:57

      Ciao. Io sono uno di quelli.
      Sono iscritto solo a Twitter: se prima mi sembrava offrire un ventaglio di nuove informaizoni e link a contenuti interessanti, adesso trovo solo spazzatura e pubblicità elettorale.
      Tantovale tornare al mio spazietto che nessuno legge, come nessuno leggeva i miei tweet.

  3. Massimo 16 November, 2022 / 13:56

    Sì, abbastanza Mulino Bianco o Valfrutta :)))

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *