Piste ciclabili fatte col culo

Pensavo addirittura peggio. Invece, i pezzi di pista ciclabile su viale Monza che vanno fuori città (verso Milano per ora non c’è nulla) sono larghi, questo lo devo ammettere.

Però è tutto pensato col culo.

Come si fa a far passare delle biciclette di fianco a dei parcheggi a spina di pesce? Se viene ammazzato qualcuno, l’assessore al traffico va in giudizio per concorso in omicidio?

Per non parlare, poi, di quel pezzo in cui la pista ciclabile si butta in mezzo alla strada, perché non si è voluto eliminare qualche sacro parcheggio sulla destra.

Incredibile. Neanche nel Burundi sono governati da gente scarsa come a Milano.

1 Response

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *