Solo parole

P&G e Unilever accusano le piattaforme online di poca trasparenza.

Il Parlamento del Regno Unito chiama Facebook digital gangsters.

Una giornalista inglese li accusa di violare le leggi sulla pubblicità politica.

Nessuno, però, fa nulla.

P&G e Unilever non smettono, come invece dovrebbero, di investire su Internet.

E il Parlamento inglese non banna Facebook come fanno in Cina o Russia.

Non lo fa, con tutta probabilità, perché i loro servizi segreti usano Facebook.

E’ inutile lamentarsi.

E’ inutile pensare che un mentitore seriale come Zuck possa cambiare.

O si minaccia di far fuori Facebook, o non si otterrà mai nulla.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *