Teoria della religione

Ieri sera sono stato a un concerto di musica gregoriana in una chiesetta.

Tutto in latino, ovviamente. Ecco la mia teoria della religione for dummies.

Fino a quando tutto era in latino e nessuno capiva nulla, si fidavano.

Quando hanno iniziato a tradurre la Bibbia nelle lingue locali e i fedeli hanno iniziato a leggerla, come nei Paesi protestanti, è successa una cosa straordinaria: sono diventati atei.

L’eccezione, perché un’eccezione c’è sempre, sono gli Stati Uniti.
Gli Stati Uniti sono l’unico Paese protestante ancora molto religioso.

Gli Stati Uniti, però, sono molto diversi dai Paesi del Nord Europa.

Per prima cosa, gli Stati Uniti sono stati fondati da integralisti religiosi, i Puritani (e da schiavisti che coltivavano la canna da zucchero nel Sud, non dimentichiamocelo).

In secondo luogo, negli Stati Uniti non c’è una copertura sanitaria pubblica. Se una bronchite mi potesse mettere sul lastrico, pregherei forse anche io, il che è tutto dire.

Infine, negli Stati Uniti la Bibbia la trovi in tutte le stanze d’albergo ma non la legge nessuno. Invece di leggerla, vanno a degli spettacoli musical nelle loro mega-churches, praticamente dei palazzetti dello sport senza cestisti o giocatori di hockey.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *