Tutti contro Collovati

Tutti contro Collovati, che non vuole sentire donne parlare di tattica.

Di tecnica, preparazione atletica o motivazione pre-partita sì, ma guai a lasciare che le femmine parlino di tattica. Anche sua moglie, se ho ben capito, la pensa come Fulvio.

E tutti contro Vessicchio, che allo stadio andava per vedere le gambe pelose dei guardalinee e che trovava quindi inguardabile che un guardalinee fosse in effetti una guardalinee.

Tutto bene, o, insomma, tutto male ma amen, non è morto nessuno.

Mi chiedo sempre, però, quanto tempo ancora dovremo aspettare perché qualcuno in Italia dica che anche le donne devono potersi vestire col costume, salire sul palco e recitare a memoria le stesse parole e canzoni che recitano da due mila anni gli uomini.

Insomma, va bene essere tutti contro Collovati, ma quando si farà avanti qualcuno a dire che sarebbe ora di avere anche le donne prete? Le pretesse, se preferisci.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *