Perché voto NO

Perché voto no? E’ una lunga lista, quindi siediti con qualcosa di caldo da bere.

Perché nessuno aveva parlato di riforme costituzionali alle elezioni politiche del 2013.

Perché non è vero che in Italia approviamo poche leggi. Abbiamo il doppio (forse il triplo, nessuno lo sa) delle leggi che hanno in Francia, il Paese più simile al nostro.

Perché non è vero che ci vuole troppo tempo per approvare le leggi. Quando ne ha bisogno qualcuno che conta, tipo Berlusconi col lodo Alfano, funziona tutto in modo veloce.

Perché sono stanco di sentire balle. Il problema non è la Legge Elettorale o la Costituzione: il problema è avere dei partiti politici pieni solo di scarsi, ladri e mafiosi.

Perché “almeno cambiamo qualcosa” non è un buon motivo per cambiare “qualcosa”. Se sei in auto e hai bucato un penumatico, metterti una camicia nuova non è molto utile.

Perché i grandi (in verità, piccoli) risparmi di cui millantano sono ottenuti in cambio dell’abolizione delle elezioni del Senato della Repubblica, ridotto a dopolavoro di nominati.

Perché “voti come Salvini”, o come il diavolo, o il Papa, non è un ragionamento. Ci saranno anche assassini (e pure gente che si mette le dita nel naso!) che voteranno sì.

Perché sono contrario all’aumento del numero di firme necessarie per una legge di iniziativa popolare (da 50 a 150 mila) e per un referendum (da 500 mila a 800 mila).

Perché è una riforma scritta coi piedi. Basta e avanza guardare il nuovo art. 70.

Infine, anche perché dare un bel segnale ai vari Renzi, Boschi, Alfano e Lorenzin — forse il peggior governo della storia della Repubblica — mi sembra una buona idea.

3 Responses

  1. Armando 6 December, 2016 / 11:59

    Visto che il NO ha vinto, ti informo che sei più povero di 2,7 euro (e così l’hanno prossimo e tutti gli anni a venire) a causa della mancata abolizione del Senato nella sua forma attuale.

    • Massimo 7 December, 2016 / 13:28

      io sapevo che erano 90 centesimi.

      Ma anche fossero 3 caffè in meno, evviva lo stesso!

Leave a Reply