traffico, oggi

Breve storia di dieci e più anni di come generare traffico su Internet…
ai tempi di Yahoo! (1996) :
iniziare per a, che vieni prima degli altri nella directory. Infatti, amazon.com.
ai tempi di Altavista (1998) :
ci siamo evoluti, ormai. Mettere pamela anderson fra le meta del tuo sito.
ai tempi del crac (2000-2002) :
Altavista non trova più nulla, i portali sono in crisi e costano poco: cobrand.
ai tempi di Google (dal 2002) :
devi farti trovare con un po’ di testa su Google. Caso da manuale, Kelkoo.
ai tempi del web2.0 (dal 2005) :
contano i produttori di contenuti. E questi li trovi solo col fattore-wow.

12 Responses

  1. Marco 13 February, 2007 / 10:35

    grandissimo Max: preciso e sintetico come una query. yup yup! ;-)

  2. Massimo Moruzzi 13 February, 2007 / 11:34

    oh, cazzo… mi ero dimenticato che era un trademark ;-)

  3. francesco Romeo 13 February, 2007 / 17:09

    hahahahaha mitico. Io dal mio punto d’osservazione vedo il web italiano molto simile ai tempi della bolla per i grossi, e molto povero (nel senso di trovare finanziatori) per i piccoli, quelli che fanno w… ops… fico
    F

  4. Massimo Moruzzi 13 February, 2007 / 17:34

    sono assolutamente d’accordo, Francesco. Basti pensare a un servizio wow-fico come OkNotizie(.com) che è finito nel pancione di Alice, con tutto quello che comporta di positivo (traffico) e di negativo (è un po’ meno wow-fico). E sì, pur con tutto questo mettersi roba dentro e diventare ancora più grandi, i portali rimangono poi tutto sommato poco cari – anche se secondo me neanche molto flessibili in termini di tipi di visibilità, di creatività e di soluzioni pubblicitarie – per i grossi investitori pubblicitari. Che forse verrebbero più volentieri se potessero pagare di più ;-)

  5. Andrea Andreutti 14 February, 2007 / 01:10

    Ai tempi della piattezza economica (2006-2007) :
    – musica free
    – gnocca free (virtuale)
    – film free
    – sw crakkato
    Tavarish 2.0 !!!
    ahahah

  6. Massimo Moruzzi 14 February, 2007 / 12:11

    insomma, YouTube più il solito sw craccato. Altro che 2.0 ;-)

  7. gm 14 February, 2007 / 12:19

    la *iga tira e tirerà sempre….

  8. Marco Fontebasso 16 February, 2007 / 11:58

    Ciao
    abbastanza vero eh eh :-)
    Torno oggi da Londra (Search Engine Strategies), e in effetti il tuo discorso è coerente con quanto hanno detto anche tutti i panelist di:
    Link Baiting, Buying Links & Other Tactics
    E che noi SEO vari ahimè ben sappiamo, come ha detto anche David Naylor, si stava meglio quando bastava un link da PR 8…
    Ci sentiamo a breve sul blog del mio libro…

  9. Roberto Bandini 16 February, 2007 / 23:57

    Carino il sito :) Secondo me dovresti parlare forse anche un pizzico più semplice.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *