Vox Populi

dopo aver visto altri (about.com, in particolare) creare o ricreare dei business col loro CMS (con MT) e venderli per centinaia di milioni di dollari (al NY Times, pure) quelli di Six Apart hanno deciso di provare a fare il loro MySpace? Ecco Vox, per ora solo in lurker beta. Sarà, ma secondo me iniziano ad avere un po’ troppi prodotti, da Movable Type a TypePad a MT versione hosted (e perchè mai dovrei farmi TypePad allora?) fino a LiveJournal che in molti dicono stanno ormai seguendo poco. C’è almeno una linea di business in utile? Perchè dovrebbe farcela proprio Vox?

3 Responses

  1. Massimo Moruzzi 4 June, 2006 / 09:38

    p.s.
    bella l’interfaccia e i testi di LiveJournal, metà in simil-italiano e metà in inglese…

  2. Davide 4 June, 2006 / 12:21

    prima o poi dovranno reinventarsi, anzi, molto presto.
    anche perchè WordPress.com ad esempio non è a pagamento e non mi pare che come facilità di utilizzo sia molto differente dai prodotti da te citati (mai utilizzati, quindi concedimi il beneficio d’ignoranza).

  3. Massimo Moruzzi 4 June, 2006 / 13:25

    è interessante, perchè MT (che non è codice open source) ha un modello quasi open source (codice gratis se sei un piccolo, ma se vuoi ti ti diamo e paghi l’hosting) ma wordpress (che è open source) ha trovato il modo di andare più in là: anche l’hosting gratis, e intanto facciamo conoscere i nostri servizi pro e testiamo il nostro servizio di filtro antispam, a pagamento sempre e solo per i pro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *