Chromebox

Ma sbaglio o questo giocattolo costa meno della metà di un Mac Mini? Interessante, no?

29 maggio 2012 -- 7 commenti

7 Commenti

  1. 1 Andrea Contino said at 23:07 on maggio 29th, 2012:

    Carino eh, ma no file system, no party :)

  2. 2 Massimo said at 23:19 on maggio 29th, 2012:

    mah. Non basta G. Drive o, meglio, dropbox?

  3. 3 Luca said at 23:38 on maggio 29th, 2012:

    Più di un anno fa ho comprato un asus eeebox (no windows ma linux) con caratteristiche simili. pagato meno di 300 euri e funziona perfettamente.

  4. 4 Leo said at 09:28 on maggio 31st, 2012:

    Niente è residente sul disco. Non si possono installare applicazioni localmente, troppo “googlecentrico”. Non esiste ragione al mondo che mi convincerebbe di affidare i miei documenti, foto, email, calendari, insomma TUTTO, a Google.
    Ma proprio non esiste.

  5. 5 Massimo said at 12:55 on maggio 31st, 2012:

    ma scusa, cosa se ne fanno allora di 16 GB di disco fisso?

  6. 6 Leo said at 15:31 on maggio 31st, 2012:

    Sistema operativo a parte, non saprei dirtelo. Probabilmente ci saranno alcuni file utente di configurazione, magari alcuni archivi multimediali saranno in locale, boh.
    Le varie prove del Chromebook che ho letto riportano che, senza accesso alla rete, non si può nemmeno fare login, il sistema diventa semplicemente un mattone e per tanto così bastano i servizi di google che sono comodamente accessibili da qualunque cellulare moderno.

  7. 7 Massimo said at 13:00 on giugno 1st, 2012:

    azzo. Se è così, è un bel brick davvero.


Inserisci un commento