Pagine di grande giornalismo

Un’altra pagina di grande “giornalismo” su Repubblica: i banner chiamati “spot” e una stima – peraltro una delle poche sensate – dei ricavi del blog di Grillo basata su quanto ha speso Repubblica per una campagna pubblicitaria di test di ben 115 Euro (minchia che braccini corti).

Insomma, Grillo e Casaleggio hanno messo in piedi tutto sto casino – e lasciato sul tavolo 40 milioni di Euro di “rimborsi elettorali” – per incassare (non guadagnare) ben 570 mila Euro all’anno.

O sono dei dementi loro due, oppure quelli di Repubblica.

24 aprile 2014 -- 0 commenti

Viale Tunisia

Sono curioso di vedere quanto saranno larghe le piste ciclabili di viale Tunisia. Se strettine, come probabile visto che spazio non ce n’è molto, saranno più che altro un intervento di civiltà, per mettere a posto una strada dove il posteggio selvaggio è la norma e andare in bici è pericoloso. Forse una buona cosa comunque, ma di sicuro costosa. Non avrebbe avuto più senso chiudere alle auto via Felice Casati, poco trafficata e senza tram, e farla diventare la prima strada solo ciclabile di Milano?

24 aprile 2014 -- 2 commenti

My Politic

Se non ne avessi abbastanza di vedere quelle facce di culo dei sedicenti “politici” italiani in tivù (per la quale paghiamo il canone) e sui manifesti elettorali (coi soldi degli illegittimi “rimborsi elettorali”), finalmente c’è una app per te! Scarica “My Politic” (politician? No, eh. Sto inglese è troppo difficile) e potrai vedere degli (esclusivi?) “contenuti multimediali” dei tuoi politici preferiti sul tuo smartphone!

23 aprile 2014 -- 4 commenti

16GB grátis. Para todos. Sem asteriscos.

Se non sei proprio felicissimo del fatto che Dropbox abbia messo nel Board il mastino di George “Dumbya” Bush, al secolo Condoleezza Rice, ti consiglio di passare a MEO Cloud, un nuovo servizio del gruppo Portugal Telecom. 16 GB gratis, e interfaccia anche in inglese.

I tuoi dati verranno custoditi nel fortino di Portugal Telecom. Almeno fino a quando gli “europeisti” di Francia e Germania non li metteranno in mutande per gli errori delle banche francesi e tedesche, io dei portoghesi mi fido. Molla gli ammereggani e passa a MEO Cloud!

23 aprile 2014 -- 2 commenti

Farete un’alleanza con Monti?

Oppure, come mi chiede Andrea da Buenos Aires, l’italiano più informato di tutta l’Argentina su come sta andando Pizzarotti a Parma – malissimo, ovviamente, visto che non è “dei loro” – “in che gruppo vi presenterete al Parlamento Europeo?”

Eh, sì, sono queste le cose importanti.

Oggi ero in giro per il Fuorisalone. Dopo aver visto tavoli improbabili (chi lo spolvera questo?) e tante altre cazzate che mi hanno quasi fatto sentire, al confronto, utile all’umanità, ho visto un ragazzo vestito quasi da fabbro che pigiava su uno strano macchinario. Che stai affà? Stava fondendo della plastica da riciclare. Per creare altri inutili oggetti, per come la vedo io.

Stavo per andarmene, e mi dice: vedi, in Germania ci dicono che siamo bravi e ricicliamo tanto, ma non è mica tanto vero. E’ pieno di oggetti fatti di più tipi di plastica, tipo questo taglierino, e nessuno riciclerà mai questo taglierino. Ma se non lo facciamo, siamo fottuti.

Mi ha raccontato che negli oceani c’è tanta di quella plastica con cui potremmo fare così tante bottiglie di plastica che, in volume, potremmo costruire 14 Grandi Muraglie cinesi. E, peggio, che ogni anno finisce nell’oceano plastica sufficiente per un’altra Grande Muraglia.

Altro che “smacchiare il giaguaro”.

9 aprile 2014 -- 5 commenti

iPhone 5C e Cayenne S

Pare che Apple abbia problemi a “muovere” unità del nuovo prodotto, un telefono di plastica che costa “solo” un milione e duecentomila lire del vecchio conio. Come direbbe il Marco Ranzani di Cantù:

Quel telefono lì è come il Cayenne S – è da barboni!

Seriamente: per quale motivo al mondo dovrei, per risparmiare 100 Euro, voler andare in giro con un affare colorato che la prima cosa che dice di me è: “ha voluto risparmiare 100 Euro”?

6 aprile 2014 -- 4 commenti

PSE, mica Churchill

Ho finalmente visto i nuovi poster elettorali del Piddì. Sono felice, perché secondo me hanno sbagliato tutto, compreso il verso: 3×6 invece di 6×3. O no? Hanno fatto apposta: #cambiaverso?

La bandiera UE (“appesa con le mollette”) sullo sfondo. Davvero notevole anche quel tocco di rosso su cui è scritto PSE in bianco alla base del simbolo. #Signorimiei, PSE: oh, Schultz – mica Churchill.

5 aprile 2014 -- 1 commento

Why developers prefer iOS

Because the iPhone and the iPad are used by rich people, and Android by the fuckin’ poor scum of the Earth. Like me. You may not like it, but think about it – it makes sense, doesn’t it?

5 aprile 2014 -- 0 commenti

La cleptocrazia italiana

Non sono per nulla sorpreso che una cleptocrazia e una “repubblica fascista multipartitica”,
quale è il regime italiano, utilizzi strumenti fascisti per denigrare e minacciare qualunque
movimento le si opponga, a iniziare dal chiamare questi stessi movimenti “fascisti”, che sia
il M5S o quattro esaltati che si fanno il carro armato in casa – “carro armato”, dai, siamo seri:
una goliardata tipo il raddrizzamento della Torre di Pisa – poco cambia.

3 aprile 2014 -- 0 commenti

i riferimenti culturali del M5S

Ogni volta che sento qualcuno dare dei “fascisti” al M5S, provo pena per lui o lei. I riferimenti culturali del M5S sono chiari, per chiunque abbia onestà intellettuale e un po’ di voglia di far funzionare il cervello: Sandro Pertini; Adriano Olivetti; e quell’ambientalismo che dice “think global, act local”.

29 marzo 2014 -- 4 commenti